Arrivederci Steve

Questa notte si è verificato un momento storico per il mondo della tecnologia e del design: Steve Jobs ha rassegnato le sue dimissioni come CEO di Apple per la seconda volta nella storia, e questa sarà purtroppo l’ultima.

To the Apple Board of Directors and the Apple Community:

I have always said if there ever came a day when I could no longer meet my duties and expectations as Apple’s CEO, I would be the first to let you know. Unfortunately, that day has come.

I hereby resign as CEO of Apple. I would like to serve, if the Board sees fit, as Chairman of the Board, director and Apple employee.

As far as my successor goes, I strongly recommend that we execute our succession plan and name Tim Cook as CEO of Apple.

I believe Apple’s brightest and most innovative days are ahead of it. And I look forward to watching and contributing to its success in a new role.

I have made some of the best friends of my life at Apple, and I thank you all for the many years of being able to work alongside you.

Steve

Dunque è Tim Cook il nuovo direttore esecutivo di Apple, una scelta che criticheranno in molti ma che personalmente mi sembra molto sensata visto che ha gestito l’operatività di Apple per anni.

In molti diranno anche che questa sarà la fine di Apple ma è una cosa su cui non vedo fondamenti poiché il modus operandi di Steve, specialmente dal punto di vista della definizione e del design dei prodotti, è oggi visceralmente incastrato nella struttura manageriale ed inoltre questo annuncio non porta Steve a scomparire in quanto resterà presidente del consiglio di amministrazione.

Ne vedremo ancora delle belle.

  1. Pingback: Addio steve Jobs | Luca Mascaro