Il design del nuovo Apple Macbook

Oggi Apple ha annunciato la nuova serie di Macbook che andrà a sostituire gli oramai vecchi e cari aggeggini bianchi. Viste le caratteristiche del prodotto si può sostenere che Apple punti molto al fattore design per distinguere questa nuova serie ed in merito il commento del chief designer di Apple al prodotto in questione è un tocco in più per chi come me è appassionato della materia.

  1. Smahs

    Per ora il macbook lato interno (hw) e’ uguale identico al precedente tranne per la scheda video (alleluja l’hanno capito) penso che ci vorra’ la seconda sfornata per avere una macchina nuova di zecca dalla testa ai piedi al di la’ del design esteriore studiato e che segue le nuove linee guida gia’ dettate dall’imac l’anno scorso…
    Mi chiedo ma ora che tutti i display sono lucidi che diranno quelli patiti dell’opaco :P
    Bye!

  2. Identico?
    Hanno cambiato chipset.
    Hanno disegnato una logic board, cosa che non succedeva da anni.

    Identico, certo.

    ;)

  3. Smahs

    Te ga rason ma cavalco ancora l’onda che il mio macbook bianco e’ piu’ figo (ha il processore uguale neh…ma non lo stessa logica) :D
    Poi leggo il tuo commento e leggi questi articoli:
    “Tra le numerose grandi e piccole innovazioni introdotte da Apple nei nuovi MacBook un dettaglio curioso: gli auricolari di iPhone funzionano alla perfezione sia per riprodurre l’audio stereo, sia per catturare la voce tramite il microfono integrato.”
    E che capisci che e’ stato rifatto e bene…

  4. @luca hai ragione ma dal punto di vista percepibile dell’utente a parte un notevole incremento delle performance grafiche non cambia tanto… cambia il design e i nuovi meccanismi di interazione proposti attraverso il nuovo pad

    @smash vero adoro il vecchio caro mac “plastica tavoletta del water”

  5. @luca ma tu ce l’hai un mac, l’ho visto nelle foto: lo compri per quello che c’è dentro o per la user experience?

    non rispondermi, tanto lo so già

    ecco, se io posso unire la facilità d’uso di OS X con uno scatolo di alluminio che non si piega quando lo metto nella borsa (pur se comprata su misura), e se so che dentro c’è elettronica progettata davvero a Cupertino – California come ai bei vecchi tempi (sic), allora sono felice

    posto che la mancanza della firewire mi fa incazzare, che sono tutte mosse commerciali

    e che avrei gradito scheda video migliore pure sul modello da 13

    e mi fa incavolare che per ragioni esclusivamente commerciali sul 13 da 1200 euro non ci sia la tastiera retroilluminata

    e che si sente la mancanza, checché ne dica Jobs, di qualcosa di più compatto sin dai tempi del compianto 12 pollici che ogni volta che sono al Genius Bar ne vedo almeno un paio ancora in perfetta forma

    a parte questo però, sono soddisfatto :D

  6. Ma il design non vi ricorda tremendamente i sony Vaio? Francamente lo trovo molto Più banale e bruttino del vecchio powerbook. la tastiera nera in plastica poi, disgustoso.. :p

  7. Un po’ si, era più caratteristico il vecchio macbook di colore bianco però è anche vero che lo chassis in alluminio a blocco unico è altrettanto caratteristico e vantaggioso