Le applicazioni 2008 di Google

Molti di noi sanno che Google nell’ultimo anno ha operato una serie di aquisizioni che spaziano dal mondo dei tool per la cooperazione a sistemi e servizi per cellulari su cui chiaramente nei vari mesi si sono perseguiti una serie di annunci e speculazioni sui vari rilasci.

Tra questi uno dei più attesi era l’annuncio dell’avvenuta integrazione di JotSpot con la nascita di Google Wiki che ad un certo punto, anche secondo fonti semi-ufficiali, sembrava imminente ma che poi si è perso.

Stamani però la mia attenzione è stata attirata da un post su Google Operating System che riportava una presentazione di Scott Johnston, uno dei dirigenti di JotSpot, dove sono stati presentati alcuni dettagli sul futuro di Google.

Di fatto i punti emersi sul futuro di Google sono:

  • Uscirà Google Sites che di fatto andrà a sostituire Google Page Creator con gli strumenti di JotSpot che tra l’altro andranno ad arricchire anche la suite Docs attraverso strumenti di collaborazione, project management, tracking, TO-DO, Bug reporting, ecc
  • Uno dei piani di Google è quello di riuscire ad offrire strumenti che di fatto permettano agli utenti finali di costruirsi una loro intranet/extranet (a tal proposito guardate tra l’altro Momo la intranet di Google). Con questo passo vi è un’entrata praticamente palese nel mondo dell’enterprise 2.0 in piena opposizione ad altri player come Microsoft e IBM.
  • Tutti gli strumenti applicativi di Google verranno migliorati in particolar modo sul fronte del funzionare off-line, dunque Google Gears verrà applicato in massa, con però anche un ulteriore miglioramento algoritmico dato dalla necessità di sincronizzare documenti editati in modo collaborativo ma versionati in modo asincrono.
  • Probabilmente nascerà o il fantomatico servizio di Google Disk oppure un altro strumento collaborativo per caricare o storare ogni tipo di file… o magari entrambi :)
  • Integrare GrandCentral è una delle priorità di Google però non avverrà tanto presto
  • Da altre fonti si apprende poi che anche Postini avrà una qualche forma di integrazione l’anno prossimo ma non ci sono dettagli più precisi in merito

La carne al fuoco è molta e anche molto attraente, aspettiamo e vediamo.