Le web 3: spunti di viaggio

Ho passato l’ultima settimana a seguire le web 3, un po’ per trovare spunti interessanti che mi potessero arricchire e un po’ per promuovere e discutere Dixero e Sketchin. A differenza di altre volte ho scelto di non coprire la conferenza con un live blogging minuto per minuto, anche perché ero sicuro che l’avrebbero fatto in molti.

Quello che però voglio riportare su queste pagine è un elenco di spunti che hanno deformato o consolidato il mio pensiero apportando qualcosa alla mia professione:

  • Twitter nasce come blogger depotenziato, il lavoro di sviluppo delle specifiche è andato a ritroso da quelle di Blogger per poi aggiungervi le caratteristiche di mobilità
  • Una citazione ignota di Tantek
  • Il principale vantaggio di introdurre delle API è quello di abilitare la nascita di un ecosistema da cui poi attrarre feature interessanti
  • La comunicazione sociale e la collaborazione sociale sono due cose estremamente differenti
  • Le interfacce utente negli ultimi 30 anni anno utilizzato sempre le stesse primitive basilari, quello su cui si è lavorato è farle diventare più sexy…. oggi però abbiamo raggiunto i limiti di questa evoluzione e cerchiamo nuove metafore nell’interazione fisica
  • il 95% dei prodotti introdotti sul mercato sono inutili o futili ma non per questo destinati a fallire

Questo è quanto mi ha più toccato, a parte questo devo ringraziare dafne, luca, luca, stefano, alessio, nicola, livia, alberto, zoro per la compagnia durante queste dure giornate che posso condividere in parte anche con voi grazie a sartoni

  1. Pingback: Togliere aggiunge | Infoservi.it