Linus De Petris: Education and Innovation in IA

Inizia il secondo giorno e Linus De Petris ci porta un’esperienza di organizzazione di un master specialistico in Information Architecture organizzato in Svezia con l’obiettivo di infondere la giusta interdisciplinarita ai discenti.

Si parte dall’idea è che innovazione non è invenzione ma problem solving (strazione, decomposizione, organizzazione) dunque non ha alcun senso nelle organizzazioni creare aree di innovazione isolate o separata ma bisogna portare la capacità di innovazione in tutta l’azienda attraverso la formazione. Facendo un escursus il punto debole che evidenzia è che spesso questa criticità nelle organizzazioni è provocata non da chi è competente di computer science ma più che altro il management che si rende giustamente conto unicamente dei risultati finali mentre il lavoro degli IA (come anche dei programmatori) è spesso invisibile dietro ad un interfaccia risultando dunque poco comprensibile da parte del pubblico (amo questa parola al posto di utenti).

Nel programma formativo che stanno proponendo stanno così cercando di integrare aspetti differenziati che spaziano dalle tecniche di progettazione, al problem solving al management/business frammentando la parte teorica con la parte pratica attraverso un approccio formativo “project driven learning” dove gli studenti si trovano sempre confrontati a progetti reali dove sono tenuti a risolvere problemi.

da qui presenta l’approccio formativo e il programma del master sull’IA orientato a questo approccio… interessante.