Usare una wii per creare un multi-touch

Già qualche settimana fa la notizia aveva fatto il giro dei maggiori blog di interaction design/designer, Johnny Chung Lee sfruttando il wii mote e la tecnologia ad infrarosso aveva creato le basi per un sistema multi-touch domestico.

Ora è tornato alla ribalta presentando un primo prototipo avanzato con interfaccia e guanti dedicati (ha abbandonato la via oscura dello scotch) ottenendo così un vero simulacro di ciò che si può osservare nel film minority report.

  1. scatterhead

    a me piace il bambino che si sente piangere in sottofondo…

  2. Frenz

    Endgadget deve aver riportato male la notizia, il video non è di Johnny Chung Lee.
    Le motenzialità del wii remote sono molte, sul sito di Lee è interessante la proiezione con più proiettori o l’head tracking (mi viene in mente di poter giocare a una cosa del genere con COD4). Vedremo questo 2008 cosa ci potrà proporre.

  3. Luca Mascaro

    è strano che nessuno l’ha segnalato, comunque le potenzialità dell’oggetto rimangono comunque interessanti

  4. Frenz

    Mi sono immaginato le presentazione di progetti di vari consulenti con uno strumento del genere…è la volta buona che dimagriscono ;)

  5. Antonio LdF

    Le presentazioni sono spettacoli e se il “relAttore” non è in grado di reggere la scena, le potenzialità sono davvero come dire…potenziali!
    :-D

    Spero solo che la bambina si sia calmata!