Il centro del mondo sei You

Il tema del giorno è, e non potrebbe essere altrimenti, la copertina del Time che nelle ultime 48 ore ha fatto parlare l’intero mondo. Ho voluto aspettare “tutto questo tempo” prima di dire la mia per avere tra le mani una copia della storica rivista.

Che dire, quella copertina è una vittoria perchè riconosce esplicitamente che il web sta cambiando sia nelle sue forme sia nei suoi rapporti socio-economici con i propri utenti e proprio quest’ultimo punto mi ha portato ad una riflessione. Il Time, come sintetizzato molto bene dal Edelman Italia, porta la rivoluzione di come gli utenti si sono impadroniti direttamente del potere di consumare e produrre informazioni e conoscenza, ma anche lavoro e prodotti… dunque il mondo stà cambiando (scusate il giro di parole ;-).

Questo cambiamento lo vediamo tutti in generale ma c’è un aspetto che è importante ma non evidente. Una volta (e ancora oggi, ma in futuro chissà) le grandi aziende o le persone importanti comunicavano con il mondo offrendogli un’apparente qualità del messaggio che gli utenti dovevano riconoscere ma su cui non potevano confrontarsi. Con il web 2.0 le grandi aziende o comunque i le aziende o i gruppi di persone offrono semplicemente piattaforme dove poi sono gli utenti a comunicare. Ma questo intrinsecamente comporta il fatto che in futuro vincerà sempre più nel chi creerà un brand forte in queste piattaforme e dunque se oggi Google o meglio YouTube aprisse un canale televisivo tradizionale sarebbe automaticamente visto da milioni di utenti.

Facendo un passo indietro porto una seconda mini riflessione sugli utenti che “vivono” in queste piattaforme. Infatti il Time fa bene a mettere uno specchio sulla copertina infatti non generalizza tutti gli utenti come un unica entità, ma si riconosce il fatto che il singolo utente è unico e sopratutto, visti i canoni della nostra società, vuole emergere ed essere riconosciuto come unico.

Ci troviamo dunque al punto che avremo piattaforme sempre più aperte dove utenti unici collaborano per creare valore aggiunto