La mappa mondiale dei social network

Stamattina leggevo un post in merito alla geografia dei social network sul blog di cisco e osservando la cartina ho notato come in fondo non vi è un’ “leader” che prevale tra i vari social network ma gli stessi meccanismi “sociali” portano semplicemente le persone nazione per nazione ad aggregarsi intorno alla scelta di uno o l’altro.

Che ne pensate?

  1. Folletto Malefico

    La cosa che trovo più ‘interessante’ è come la mappa grafica, che dovrebbe essere la più comunicativa, risulta essere danneggiata da pessime scelte cromatiche. :D

    Cmq beh, la geolocalizzazione di uso è molto interessante, senza dubbio. Personalmente spero sempre in qualche forma di standardizzazione, buh… speriamo in bene. :)

  2. Gigi Cogo

    Che le reti sociali sono come quelle reali, funziano se funzionano le relazioni fra persone:
    fiducia,
    rispetto,
    assertività
    ecc.
    http://webeconoscenza.blogspot.com/2007/02/una-vera-rete-sociale-gi-dagli-anni-90.html
    p.s. perchè su Twitter io sono un tuo follower e tu no?
    Ciao

  3. Ciocci

    Non sono d’accordo con folletto, nel caso dei social network e dei serivizi in generale, non penso che lo sviluppo di uno stantard sia qualcosa di buono, ma anzi, proprio perchè sociali, penso che ognuno debba poter scegliere dove socializzare, misurando le offerte dei vari servizi in base a ciò che si cerca e a chi… E’ anche per questo che ci sono tutte quelle differenze tra le nazioni, anche se non penso che siano così marcate in tutti i casi presi in considerazione

  4. Luca Mascaro

    @gigi non lo so, ora guardo perchè :)

    in merito alla standardizzazione dei SN penso anchio che sia un’ bene la differenziazione però un giorno potrebbe darsi che sara necessaria un’interoperabilità tra i servizi che permetta agli utenti di passare da uno all’altro

  5. Almansi

    Non solo, come dice folletto malefico, i colori sono scelti pessimamente, ma non c’è nessuna indicazione su come e quando sono stati rilevati i dati (alla stessa data in tutti i paesi?), in base a quale maggioranza si è deciso che un dato SN è preferito in un dato paese.

    La fonte The world map of social networks almeno presenta anche sotto forma di tabella le informazioni della mappa, ma non dà nessuna delle informazioni mancanti nella versione italiana.

    Impressionanti le zone vuote: Cina, Giappone (!), quasi tutta l’Africa salvo Sudafrica, Senegal, Tunisia ed Egitto. E ci sono contraddizioni tra la mappa e la tabella nella versione inglese.

    Insomma, questa mappa dice soprattutto come non vanno fatte mappe del genere ;-)

    Claude