L’evoluzione geografica

Google ha rilasciato la 4a versione di Google Earth che introduce tutta una serie di novità a partire da un intefaccia più semplice da utilizzare fino ad una maggiore integrazione con gli strumenti sketchup e map ed è proprio quì che sta la grande novità.

Infatti ora è possibile svilupparsi i propri “layer” virtuali sopra Earth e Maps utilizzando uno speciale dialletto XML chiamato KLM. Le applicazioni a questo punto sono infinite come per esempio promuovere gli alberghi della propria regione o le proprie sedi mondiali direttamente sfruttando Maps e un proprio file KLM.

Un esempio… le proprie foto delle vacanze direttamente sui luoghi dove sono state scattate.