Post Web2Oltre

Devo dire che l’esperienza di Web2Oltre è stata tanto proficua e devastante (fisicamente) allo stesso momento.

Il livello della conferenza dal punto di vista del dibattito sul web 2.0 e il social software, della tecnologia e delle novità non è stato stravolgente, però dal punto di vista comunicativo è stato eccelso, visto che il pubblico era principalmente composto da dirigenti, manager e titolari di grosse aziende europee.

Quello che ho appreso (o meglio consolidato nella mia mente) durante queste due giornate è che molte aziende non sono pronte e hanno un certo timore di questa rivoluzione del software sociale, sia dal punto di vista della comunicazione (meglio chiamarla oggi interazione) verso il pubblico, sia da quello degli strumenti di lavoro che risultano entrambi meno controllabili.

Dall’altra parte c’è un pubblico o dei dipendenti che indipendentemente dalle scelte dell’azienda inizieranno ad adottare questi strumenti indipendentemente dalla governance dell’azienda, visto che comunque le barriere d’adozione sono praticamente nulle (nessun costo, grande vantaggio) costringendo le stesse aziende indipendentemente dalla loro volontà ad adottare questi strumenti nel lungo periodo. Per riprendere una metafora di Bernard Cova i consumatori stanno diventando dei supereroi:

Dal punto di vista aziendale poi non mi posso lamentare di come sia andata anche se (come potete vedere dal filmato) ero alquanto straziato fisicamente ;)

  1. Pingback: Web 2.0 - Internet è cambiato » Analisi