Specializzazione dei dispositivi e convergenza nella ui – microsoft e la multicanalità

Negli ultimi mesi microsoft ha mostrato più volte le pietre miliari che compongono la sua futura strategia legata all’interfaccia metro per gestire la multicanalità, prima attraverso il lancio di windows phone e poi con le dimostrazioni in windows 8.

In uno scenario competitivo dove i dispositivi e gli schermi tendono a moltiplicarsi, e le attività degli utenti a spalmarsi tra i canali più che su i canali, il trovare nuove metafore universali per le interfacce è l’unico modo per garantire che gli utenti riescano ad adottare questo cambiamento senza ogni volta dover ri-apprendere le modalità d’uso.

Ora dopo computer, netbook, tablet e smartphones è il tempo di cambiare la televisione e l’intrattenimento domestico che durante il 2012 sarà forse dominato dalla apple e/o google tv ma che nel breve periodo è ancora molto legato alle console di gioco, xbox in primis.

Ed infatti stamani microsoft ha rilasciato la nuova dashboard UI per xbox 360 totalmente basata su metro.

xbox dashboard ui 550x309 Specializzazione dei dispositivi e convergenza nella ui   microsoft e la multicanalità

Questa nuova interfaccia enfatizza pesantemente lo store di film e contenuti multimediali introducendo anche bing come motore di ricerca universale rendendola molto più simile a ciò che qualche anno fa si ipotizzava potessero diventare i centri multimediali domestici.

Inoltre per come è conformata grazie a metro può accogliere con il tempo in posizione molto più centrale quel piccolo tab sulla destra chiamato “apps” che di fatto sempre di più in futuro porterà il business delle applicazioni, tanto florido nel mondo degli smartphones, anche sulla nostra amata televisione.