Swiss Design nel mondo

Questo mese il portale svizzero del cittadino/impresa ch.ch dedica il suo primo piano al design svizzero nel mondo. I punti forti che stanno dietro al design svizzero sono racchiusi ottimamente nella presentazione iniziale:

Il design svizzero contemporaneo, che è anche uno specchio della situazione e della storia del nostro Paese e dei suoi abitanti, fa mostra di sé nel settore tipografico, nei manifesti, nei libri, nei tessili, nei mobili, nelle calzature e in numerosi altri oggetti d’uso quotidiano. Gli artisti del settore abbinano sapientemente l’abbondanza dei prodotti sul mercato alla ricca tradizione del design elvetico.

Nel testo vengono ripresi i punti forti di questo tesign etnico che si è distinto negli anni per la sua semplicità, creatività, esclusività e innovazione nelle forme e negli stili tanto che le grandi scuole di design svizzere hanno fatto storia nel mondo.

Ora però tornando hai giorni nostri mi chiedo se questa particolare tradizione sfocia anche nei prodotti informatici dove personalmente non reputo una “brillantezza” dei prodotti svizzeri, ne tantomeno europei.

Mi sto dunque chiedendo se siamo realmente all’avanguardia nel design delle interfacce web e software specialmente sotto l’aspetto funzionale. Dico questo anche in ragione del fatto che ultimamente mi sento uno dei pochi che fa realmente il lavoro dello UX designer ed inoltre sto avendo grossi problemi a trovare personale qualificato che pensi prima all’interazione e poi alla grafica.

  1. Alessandro

    Temo di commentare con un discreto ritardo… ma in compenso sono il primo! :)
    Che dire, il design svizzero ha fatto storia ed è stato influente a livello mondiale. Ora la situazione è articolata, forse da rivedere e chiarire. A lato di pregevoli pubblicazioni ci potrebbe essere effettivamente un migliore sviluppo delle dinamiche di navigazione (ed in genere di web design). Insomma… la partita è ancora aperta ;)
    Un caro saluto,
    Alessandro