In partenza per il Giappone

È da dicembre che abbiamo ricominciato ad organizzare il nostro nuovo viaggio in Giappone che avevamo proprio pianificato a partire da oggi ma che come immaginerete è stato largamente messo in discussione dal disastro avvenuto prima con il terremoto e poi con lo tsunami dell’11 marzo 2011.

Oggi dopo tre settimane da quell’infausto evento io e Michele abbiamo comunque deciso di partire domani mattina cambiando però lo scopo del nostro viaggio. Dopo aver verificato direttamente da diverse fonti, e anche di persone occidentali che vivono a Tokyo, abbiamo accertato che lo stato della situazione è relativamente stabile e dunque daremo seguito a questo viaggio non con l’idea di fare i turisti ma di osservare quel grande popolo che sono i giapponesi.

Io con il mio background da designer ho sempre avuto una grandissima propensione/attrazione verso l’etnografia e personalmente cerco sempre di andare ad osservare direttamente le situazioni (positive o negative che siano) e il modo in cui le persone le affrontano e dunque in questo caso voglio veramente osservare e comprendere come i giapponesi stanno reagendo a questa situazione catastrofica e riportare il tutto in maniera obiettiva. Chiaramente avrò il supporto di Michele e della sue incredibili capacità come fotografo :)

Aspettatevi dunque una serie di aggiornamenti quotidiani sulla situazione di vita locale e il solito reportage fotografico sul mio account flickr.

Resta chiaro che alla base di tutto resta comunque la sicurezza e dunque, anche se abbiamo ricevuto rassicurazioni da tutte le fonti, tenderemo a passare parte del nostro periodo a Kyoto in modo da ridurre gli eventuali rischi.

Vi lascio con la domanda che mi sto ponendo in questo momento e a cui sto andando a dar risposta: chissà come i giapponesi faranno Hanami quest’anno in questa situazione disastrosa?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *